Teatro Rituale/ Ritual Theater/ Teatro Ritual

Theater and Ritual  (English below)

 

img_5282

Il laboratorio si svilupperà mediante il recupero di storie personali e di storie provenienti dalla mitologia, la creazione di cerchi di sogni, l’utilizzo del teatro dell’oppresso e la proposta di momenti rituali. Verrà condotta una ricerca sciamanica mediante i messaggi che ci presentano gli elementi della natura e mediante un lavoro sul nostro corpo. Giorno per giorno, nasceranno metodi e percorsi di lavoro specifici a partire dalle dinamiche create dal gruppo.
Gli Indiani d’America definiscono con il termine “medicina” la saggezza che acquistitamo quando guariamo le nostre ferite. La medicina ci mostra il nostro genio interiore, ciò che ciascuno/a di noi ha da regalare al mondo. Il Teatro è uno strumento potente per svegliare il nostro genio interiore ed entrare in contatto con la nostra anima. Oggi le nostre istituzioni sociali stanno collassando. La terra trema, si fonde ed erutta. L’umanità vive momenti di sofferenza su scala globale. Siamo abituati/e a cercare risposte al di fuori di noi. Con questo laboratorio, proponiamo di guardare all’interno delle nostre esperienze di vita e svegliare la saggezza ancestrale presente nella psiche collettiva. Per trovare l’antidoto alla paura ed alla disperazione, alla depressione ed all’aggressione. Perchè le noste vite possano essere piene di significato.
Il laboratorio verrà condotto in italiano, inglese e spagnolo

Il TEATRO DELL’OPPRESSO è una forma di teatro sociale. Il suo obiettivo è mostrare le relazioni di dominazione presenti nelle nostre società e, per mezzo dell’arte, trovare soluzioni collettive per generare cambiamenti sociali, culturali e politici. Il Teatro dell’Oppresso è aperto a chiunque sia interessato a costruire la giustizia sociale attraverso l’arte. Non è necessaria esperienza previa in teatro.

HECTOR ARISTIZABAL è nato e cresciuto a Medellin, Colombia, quando era una delle città più pericolose del mondo. È sopravvissuto alla guerra civile, alla prigione ed alla tortura. Nel 1989 per allontanarsi dalla violenza e dalle minacce di morte è andato negli USA. Ha integrato la sua formazione ed esperienza di terapeuta con l’arte e con le sue esperienze di vita per lavorare con persone sopravviventi alla tortura ed al trauma, giovani in situazione di detenzione, famiglie migranti e persone colpite dall’AIDS. Ha fondato ImaginAction per aiutare le persone di tutto il mondo ad utilizzare il potere di trasformazione del teatro.

Il laboratorio si svolgerà presso L’ECOVILLAGGIO L’ALLUCE VERDE (Monzuno, Bologna) dalle ore 17:00 di Giovedì 10 Novembre alle ore 17:00 di Domenica 13 Novembre 2016. L’Alluce Verde è nato nel 2010 a partire dai sogni di due famiglie che si sono impegnate a far rivivere un vecchio casolare nell’Appennino Tosco-Emiliano. Oggi l’Alluce verde possiede spazi comuni per lo svolgimento di residenze artistiche, laboratori e serate collettive, in nome dell’arte, della condivisione e del contatto con la natura.

Il laboratorio è organizzato dal TEATRO DELLA TENEREZZA, una proposta che nasce dall’incontro tra l’arte e la pratica olistica, arricchito da 20 anni di esperienza in ambito educativo nei differenti angoli del mondo. L’obiettivo del TdT è di contribuire alla felicità globale. Il suo messaggio è che ogni conflitto presente nel mondo nasce da un conflitto presente dentro di noi. Attraverso la ri-scoperta della creatività e lo sviluppo di attività di autoconoscenza, ciascuno/a può riconoscere il bambino o la bambina interiore e ricevere l’Amore che si merita per ritrovare la propria felicità

COSTI
Vitto e alloggio 90 €
Laboratorio: 270 €
SONO DISPONIBILI BORSE DI STUDIO

INFO
teatrodellatenerezza@gmail.com
+39.349.1240429
Richiesta borsa: https://goo.gl/forms/KAddSZi2PUIl3sSB2

The workshop will be developed through the exploration of personal stories and myths, dream sharing, Theater of the Oppressed and rituals. A shamanistic exploration will be included by discovering the message of natural elements and body-centered work. Specific methods and pathways will emerge from the group dynamic as the workshop evolves.
Native Americans call “medicine” the wisdom we gain by healing our own wounds. This medicine shows our inner genius, the gift that each of us has to give to the world. Theater is a powerful instrument to awaken our inner genius and enter in touch with our soul. Today, our social institutions are collapsing. The earth shakes, melts and erupts. Humanity experiences suffering on a global scale. We are used to seeking answers outside ourselves. We propose to look instead into our own experiences and awaken the ancestral wisdom in our collective psyche. There we may find antidotes to fear and despair, depression and aggression as well as inspiration for a more meaningful life.
Working languages: Italian, English, Spanish.

THEATER OF THE OPPRESSED is a set of social theater practices that aim to use art to show domination relationships in our societies and find collective solutions in order to make social, cultural and political changes. Theater of the Oppressed opens possibilities to any person interested in contributing to social justice through art. No previous theater experience is needed.

HECTOR ARISTIZABAL was born and grew up in Medellín, Colombia when it was the most dangerous city in the world. He survived civil war, arrest and torture. In 1989, violence and death threats forced him to leave his homeland and travel to US. He combined his training in psychology and the arts with lessons gained from life experience in his therapeutic work with torture and trauma survivors in postconflict and war areas, with incarcerated youth, immigrant families and people affected by HIV/AIDS. He founded ImaginAction to help people use the transformative power of theatre around the world.

The workshop will be held at L’ALLUCE VERDE ECOVILLAGE, located in Monzuno (Bologna, Italy) from 5.00 p.m. of Thursday 10th of November to 5.00 p.m of Sunday 13 th of November 2016. L’Alluce Verde was born in 2010 from the dreams of two families that committed themselves to giving new life to an old house located in the heart of the Apennines Mountains. Today L’Alluce Verde offers the common spaces for retreats, workshops and night meetings, in the name of art, sharing and of the relationship with nature.

THEATER OF TENDERNESS comes out of the meeting of art and holistic practice, enriched by 20 years of experience in education in different areas of the world. Theater of Tenderness aims to contribute to global happiness. Its message is that every conflict in the world comes from a conflict inside ourselves. Through re-discovering creativity and through activities for the development of self-knowledge, each of us will be able to acknowledge his/her own inner kid and receive the Love he/she deserves.

COSTS
Accomodation and food: 90 €
Workshop fee: 270 €
SCHOLARSHIPS AVAILABLES

INFO
teatrodellatenerezza@gmail.com
+39.349.1240429

scholarschip request: https://goo.gl/forms/g6xXyJEG2ap1miFP2

 

https://www.facebook.com/events/1194628617262829/

This entry was posted in All Events. Bookmark the permalink.

Comments are closed.